Alcune forme di intervento

Psicoterapia

La psicoterapia, come dice la parola stessa, è una modalità d'intervento che si mette in pratica nel momento in cui viene valutata la necessità per la persona di rivisitare e trasformare, almeno in parte, quel tipo di pensiero o quel comportamento che risulta poco conciliabile con la vita di tutti i giorni.
Per far questo, io adotto il metodo psicoanalitico. Vale a dire che vengono applicati i concetti e la tecnica psicoanalitica, senza però mantenere necessariamente la forma della psicoanalisi ossia senza entrare in un indagine del profondo che vada a toccare anche altre sfere del paziente, ma mirando alla risoluzione del problema.
Può essere fuorviante e poco indicativo definire la durata di un trattamento di questo tipo, essendo essa legata molto all'individuo singolo. Detto questo si può definire, molto sommariamente, un percorso medio intorno ai due o tre anni.

Psicoanalisi
La teoria psicoanalitica è nata da Freud, è stata rielaborata poi dai suoi seguaci negli anni a venire ed è tuttora oggetto di studi. Essa prevede un tipo di trattamento che non ha una funzione direttamente terapeutica, quanto piuttosto autoconoscitiva o individuativa per dirla con Jung, che di conseguenza finisce col procurare anche un miglioramento più radicale.
Con una psicoanalisi si lavora sul profondo della persona, su quello che si definisce Inconscio; arrivare a poter pensare i contenuti inconsci significa avere maggiore consapevolezza dei propri mezzi e più fiducia in sé stesso.

Gruppi psicoanalitici

L'analisi di gruppo ha una funzione altrettanto autoconoscitiva quanto quella individuale, ma prevede una situazione allargata in cui, attraverso il confronto con l'altro, si affrontano le proprie difficoltà e si raggiunge la consapevolezza. Il numero di partecipanti varia, ma generalmente va da un minimo di 5 ad un massimo di 8 persone oltre la presenza dell'analista con funzione di interprete e facilitatore

Gruppi monotematici/monosintomatici

Mettono insieme persone con un vissuto comune, allo scopo di pensarlo nello specifico attraverso lo strumento della  condivisione. Le tematiche possono riguardare passaggi importanti della propria vita, come anche problematiche specifiche. I gruppi sono così denominato perché i partecipanti sono persone che condividono uno stesso tema esistenziale, e, attraverso il confronto e il sostegno reciproco, sperimentano la positività del dare e ricevere supporto da persone che condividono lo stesso momento di vita in un clima di piena condivisione libero da giudizi. Lo psicoterapeuta può essere presente con funzione di facilitatore. 


Psicoterapia di coppia
Ha la funzione di rendere esplicito ciò che, all'interno di una coppia, condiziona il relazionarsi reciproco, in modo che ci si possa confrontare realisticamente, attraverso la mediazione dello psicoterapeuta.
L'importanza di questo strumento sta nella possibilità che si crea di riconoscere ciò che il più delle volte è causato non dall'atteggiamento dell'uno o dell'altro dei partner, ma da una dinamica che si attiva proprio nella coppia il più delle volte come risultato di una comunicazione non limpida e condizionata.



Commenti

Post più popolari